giovedì 21 luglio 2011

Spaghetti alla chitarra con le cicale


Grado di difficoltà: basso-medio
Tempo di preparazione: 25 min. circa
Costo per 4 persone: medio-alto (€ 7/8 circa)

Ingredienti per 4 persone
350 gr. di spaghetti alla chitarra Garofalo
400 gr. di cicale
5 pomodorini pachino
4/5 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 spicchio d'aglio
prezzemolo tritato
sale q.b.

Preparazione
In una padella versare l'olio evo e lasciarvi soffriggere lo spicchio d'aglio, eliminandolo appena dorato, aggiungere poi le cicale intere, lasciarle cuocere per pochi minuti a fuoco medio; spezzettare i pomodorini pachino, dopo averli privati dei semi, e versarli nella padella insieme ad una manciata di prezzemolo tritato e continuare a cuocere per pochi minuti a fuoco lento, infine aggiungere un pizzico di sale. A parte cuocere gli spaghetti alla chitarra della Garofalo in abbondante acqua salata, scolarli al dente e versarli nella padella delle cicale, rigirare bene il tutto, servire nei piatti.

17 commenti:

  1. a quest'ora non ce la posso fare a guardare questo piatto senza attaccarmi con la faccia al video ! che meraviglia di spaghetti !

    RispondiElimina
  2. Marco, ti confesso che non ho mai mangiato le cicale, ma assimilandole ai gamberi, me ne sto lontana. Non amo i crostacei.. però.. come capita sempre, il mio uomo ne va matto e quindi mi tocca, per amore e solo per amore, ogni tanto stringere le spalle dal pescivendolo e prendere sti pesci qua :) Penso che se preparassi questa pasta farei la sua gioa! Non male, potrei guadagnare qualche credito per avanzare qualche richiesta da donna ;) Grazie della ricetta, ne farò tesoro :)

    RispondiElimina
  3. Wow che primo piatto delizioso, al profumo di mare ed estate!complimenti!

    RispondiElimina
  4. Buono e semplice come tutte le cose buone in cucina!Mi piace il tuo blog e lo seguirò con interesse.
    Roberto

    RispondiElimina
  5. O mamma fa 1 po impressione le cicale del mangiare...:D...cmq bravo davvero buon gustaio

    RispondiElimina
  6. Peccato essere tornata a casa dalla pescheria senza canocchie (da noi le chiamiamo solo così le cicale), altrimenti questa sera il primo piatto sarebbe stato questo, oggi vado di polpo, ma domani se le trovo belle mi faccio gli spaghetti, mi hai fatto tornare in mente quanto amo questo pesce.

    RispondiElimina
  7. Da quanto tempo non mangio le cicale di mare!! Che bontà questo piatto....acquolina anche dopo aver mangiato ;-)
    A presto

    RispondiElimina
  8. mi piace moltissimo il tipo di pasta e il piatto finale ....complimenti..
    lia

    RispondiElimina
  9. Veramente buoni, amo i primi a base di pesce!

    RispondiElimina
  10. Ciao, sono Martina e passo a trovarti per lasciarti il link della nuovissima Home page dei blog di Giallo Zafferano la nostra è una nuova piattaforma blog gestita interamente in territorio italiano da due realtà di spicco nel mondo del food e della gestione blog, ovvero Giallo Zafferano ed Altervista. Dalla nostra home page si possono tenere d'occhio tutti i post dei blog che hanno scelto la nostra piattaforma. Passa a trovarci e se ti piace mettici tra i tuoi preferiti ;)

    RispondiElimina
  11. que plato mas rico,la verdad que a mi la pasta de todas maneras me la como y asi seguro que esta fantastica.un beso

    RispondiElimina
  12. Ecco per te il primo numero di OPEN KITCHEN MAGAZINE!
    Per sfogliarlo gratis clicca qui:

    http://www.openkitchenmaga​zine.com/

    Puoi seguirci anche su Facebook cliccando qui:

    http://www.facebook.com/openkitchenmagazine

    Un abbraccio,
    Claudia Annie Carone, creative manager di OPEN KITCHEN MAGAZINE

    ps: ci farebbe molto piacere se tu potessi condividere i link con tutti i tuoi amici! Te ne saremmo grati!

    RispondiElimina
  13. Sono arrivata al tuo Blog per caso e mi fa piacere di averlo trovato. Complimenti, sei veramente bravo e le ricette che proponi sono molto invitanti. Il tuo blog lo aggiungerò ai miei preferiti. Buon lavoro!

    RispondiElimina
  14. e da un po' che non ti si vede, spero vada tutto bene?!
    a presto.

    RispondiElimina